ita

Dal:

Al:

Arte, Cultura e Tradizioni

La lingua Ladina

Quando i gardenesi sono tra di loro parlano prevalentemente il ladino. Questa lingua antica risale al periodo della presenza dei romani nella zona alpina e mostra delle evidenti analogie con il castigliano, con il provenzale e con il catalano. La lingua italiana per esempio è nata solo qualche secolo più tardi.
Oggi la lingua ladina, un tempo la più diffusa nelle regioni alpine, è ancora presente nelle seguenti zone: Val Gardena, Val Badia, Val di Fassa, Livinallongo e Ampezzo (in ogni valle con le proprie particolarità), inoltre nel Friuli e nel Cantone dei Grigioni in Svizzera (anche qui con le proprie peculiarità a seconda della valle).

La scultura gardenese. Una tradizione con una storia lunga.

Le sculture gardenesi, sia sacre che profane, sono conosciute in tutto il mondo. Guardare con le mani, tastare con gli occhi: in questo modo l’artigianato diviene arte. Sentimento, immaginazione e volontà prendono forma. Nate all’inizio del 17° secolo come passatempo per superare il lungo periodo invernale, le sculture gardenesi possiedono una lunga tradizione. Fino a cento anni fa la Val Gardena era ancora una valle isolata e difficilmente raggiungibile che costringeva i suoi abitanti a dilettarsi con il legno. Quello che si scolpiva durante l’inverno, d’estate veniva esportato e venduto in tutto il mondo. Dalla necessità nacque un’arte della quale gli esemplari più preziosi si possono ammirare presso il Museo della Val Gardena.

Impressum    -    P.IVA 00737720219    -    Privacy Policy    -    © InternetService™